news & link page
news & link
news & link

May 16, 2011
la creatività napoletana conquista Bruxelles

La creatività napoletana conquista Bruxelles dando vita ad un progetto corale: “Boys and Girls”, che ha come scopo sensibilizzare gli adolescenti europei su alcuni temi, come: l’alimentazione, l’uso di alcol e droghe e i comportamenti sessuali. Napoli in questi giorni è diventata quartier generale del progetto, finanziato dalla Comunità Europea, creato e prodotto da un gruppo di lavoro napoletano: Luigi Petito e Nicola Barile. Il progetto consiste nella creazione di una serie-web diretta agli adolescenti di età compresa tra i 15 e i 18 anni, che verrà poi distribuita utilizzando i mezzi più usati dai ragazzi, come: Facebook e YouTube.Inoltre, i webisodes saranno scaricabili sui cellulari di nuova generazione, Smartphone e Ipod.

L’ideatore del progetto Luigi Petito, amministratore delegato Managing Director di Business Solutions Europa ha dichiarato: “Per sensibilizzare davvero i ragazzi su questi temi, la comunicazione li deve seguire, usando i loro canali, il loro linguaggio. Si corre il rischio, altrimenti, che messaggi e campagne pubblicitarie anche importanti rimangano inascoltate”. Fino a mercoledì 19 gennaio, presso gli spazi di Palazzo Caracciolo Hotel, si sono incontrati i partners europei ed i ragazzi, una quindicina, di varie nazionalità europee, coordinati dal gruppo olandese NIGZ, alcuni tra i maggiori esperti europei dei temi trattati.

“L’idea di comunicare attraverso serie TV o cartoni animati non è recente – continua a spiegare Petito – ma l’utilizzo di tali strumenti a supporto delle politiche pubbliche è innovativo e la Commissione ha deciso di finanziare al 60% una produzione del valore di circa 600.000€. È la prima volta, infatti, che la Commissione Europea finanzia questo tipo di iniziativa, siamo davvero soddisfatti di questo risultato”.Per quanto riguarda la produzione del progetto, ad occuparsene sarà la società napoletana Tilapia – Animation Studio, fondata e diretta da Nicola Barile. “Una sfida importante e al tempo stesso una grande responsabilità – ha detto Nicola Barile – e tutto ciò ci rende molto orgogliosi. Abbiamo tante idee per questo progetto e non vediamo l’ora di realizzarle. Per una società napoletana è una grande opportunità. A Napoli le aziende sono ricche di talenti e creatività ma non sono molte le occasioni che abbiamo per raggiungere target cosi grandi e farci conoscere in Europa”. Ad occuparsi della sceneggiatura dei circa 40 episodi, sarà Roger Rueff, sceneggiatore statunitense del pluripremiato ‘The Big Kauna’ con Kevin Spacey e Danny De Vito (January 19, 2011).

www.napoli.com